Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

Company

Fattori inquinanti

Qualità dell’aria e inquinamento atmosferico


All’inquinamento atmosferico è attribuibile una quota rilevante di morbosità acuta e cronica (in particolar modo in riferimento a manifestazioni respiratorie e cardiovascolari) e una diminuzione della speranza di vita dei cittadini che vivono in aree con livelli di inquinamento elevato.


Nella Provincia di Verona e, in generale, in Veneto e nella Pianura Padana, a causa della somma degli effetti generati dalle diverse sorgenti di emissione in atmosfera e dalle condizioni atmosferiche di elevata stabilità e scarsa circolazione dei venti che favoriscono l'accumulo di particolato nei bassi strati dell'atmosfera e non consentono l’effetto di pulizia dell'atmosfera dato dalle piogge, si rilevano annualmente situazioni di superamento dei valori limite stabiliti dal Decreto Legislativo 155/2010 per gli inquinanti atmosferici, soprattutto in relazione alle polveri sottili.


Per approfondimenti:

http://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/aria

https://sisp.aulss9.veneto.it/index.cfm?action=mys.page&content_id=1416


Inquinamento da PFAS


Per qualità delle acque e inquinamento da PFAS si rimanda ai link:

https://sian.aulss9.veneto.it/index.cfm?action=mys.page&content_id=931

http://www.arpa.veneto.it/arpav/pagine-generiche/sostanze-perfluoro-alchiliche-pfas

https://www.regione.veneto.it/web/sanita/pfas


Agenti fisici


Si rimanda ai seguenti link di ARPAV e del Dipartimento di Prevenzione AULSS 9 Scaligera

http://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/agenti-fisici

https://sisp.aulss9.veneto.it/index.cfm?action=mys.page&content_id=868


Amianto


L’amianto, o asbesto, è un materiale fibroso largamente utilizzato in passato nell’edilizia (soprattutto come cemento-amianto), ma anche nell’industria e nei mezzi di trasporto per le sue proprietà tecnologiche che lo rendono fono assorbente, isolante, flessibile e filabile, ma estremamente resistente, anche a fuoco ed acidi.


Tuttavia, i materiali contenenti amianto (MCA), se danneggiati o durante interventi di bonifica effettuati in modo non adeguato, possono rilasciare fibre che, se respirate, possono provocare, anche a distanza di molti anni, gravi patologie quali l’asbestosi e tumori maligni dei polmoni e delle membrane che li rivestono (mesoteliomi). L’azione cancerogena dell’amianto è potenziata dal fumo di sigaretta.


Per questo la Legge 257/1992 ha vietato l’estrazione, la lavorazione, la commercializzazione, l’importazione, l’esportazione e l’utilizzo dell’amianto e dei MCA.


Per approfondimenti:


http://www.arpa.veneto.it/temi-ambientali/amianto

https://spisal.aulss9.veneto.it/index.cfm?action=mys.page&content_id=1033

https://sisp.aulss9.veneto.it/index.cfm?action=mys.page&content_id=1418

 
Pubblicato il 22/02/2017 09:02, ultima modifica: 28/05/2020 16:05